mercoledì 1 ottobre 2008

Primo giorno...

...di cassa integrazione.
Si, perchè dopo un po' che di soldi ne butti nel cesso, questi finiscono e si ricorre ai salvagenti.
I salvagenti sono  quelli che in un certo senso lo sono sempre stati, chi lavora sodo per pochi euri di m&rd@ e dal "basso" delle proprie conoscenze vede nitidamente e fiuta come un segugio la futura carcassa senza vita di quello che un tempo è stato il suo lavoro.
Fa niente, intanto ho i miei progetti in testa e nel cuore. Questo è solo un motivo in più per seguirli e concretizzarli.
Quello che vuole essere il vero punto nevralgico di quello che sto scrivendo non è tanto la critica (tra l'altro inutile come un sedere senza buchi) a qualche getione assurda di denaro, quanto alla strana sensazione che si provi in una giornata come questa.
Non è come stare male e telefonare al lavoro dicendo che si è impossibilitati a lavorare perchè additati come untori di patologie mortali. E' una sorta di limbo emozionale. Non si è felici perchè tutti gli sforzi fatti in passato stanno lentamente andando con le prostitute. Non si è infelici perchè di fondo ora si ha il tempo da dedicare alle proprie cose e ci si rende conto che il lavoro ci deruba del tempo per vivere, per fare ciò che davvero amiamo fare. Il terreno ci si sgretola da sotto i piedi, ma la sensazione è quella di precipitare molto lentamente, come appesi ad una bolla.
Sono cose difficili da spiegare, un po' come dopo una gran litigata, ci si riappacifica ed il tempo trascorso insieme da quel momento per le ore successivè è un tempo ovattato, dove il profumo dell'altra persona è differente, accarezzarla è differente, guardarla è differente. 
Qui piove ed il cielo è nero come la notte, ma all'orizzonte il sole filtra ed illumina i tetti delle case. E' comunque strano.
Mi dicono "Hey dude, non sei solo, anche io marcisco come te...". Io rispondo altrettanto.
Lo sappiamo entrambi. 
Ed anche questo è strano.
Come questo post.

Date un'occhiata a Frequenze Indipendenti che ci sono, in mezzo alle loro cose sempre valide, un paio di cosette mie nuove nuove.
Ora vado perchè sono molto impegnato. Vado a mettermi su un disco.

4 commenti:

zizi.ele ha detto...

So che magari sembrano solo belle parole... ma il segreto è tenere lo sguardo alto e guardare davanti, verso l'orizzonte...!
Le cose accadono sempre per un motivo... ora puoi (e devi) coltivare e far germogliare il tuo sogno!
Io faccio il tifo per te!!

Guernica ha detto...

Su col morale!
Anche io oggi ho avuto una giornata pessima...ma vabbè..

stellavale ha detto...

Non sai come capisco questo tuo post.....

SIMO AUS ha detto...

Fratello,
volevo scriverti ieri, poi tra una balla e l'altra mi son perso! Sono perfettamente d'accordo con la saggia zizi.ele: keep it up, mate!! Non ti buttar troppo giu' di morale e guarda sempre avanti, al prossimo progetto. Ora non hai piu' scuse per tirarti indietro:in bocca al lupo, ce la farai alla grande......
Ci si vede presto, 2 settimane da domani......
Un abbraccio
Ciau
Simo